Commenti di Facebook

CONFETTI

Il confetto simbolo di fortuna e prosperità, rappresenta il dolce per eccellenza del matrimonio. Nella sua forma più classica, è formato da una mandorla (la più pregiata è quella d'Avola) ricoperta di zucchero. E' proprio da l frutto che nasce il suo significato, infatti le due metà della mandorla simboleggiano le due parti della coppia tenute insieme dallo zucchero che le avvolge.

Un po' di storia

Questi dolcetti hanno origini antiche: secondo testimonianze delle famiglie Fazi e Apicio legate all'imperatore Tiberio, il confetto era già in uso tra gli antichi romani per celebrare i loro eventi più importanti come i matrimoni e le nascite. Ovviamente non essendo ancora stato scoperto lo zucchero, la mandorla veniva ricoperta con una composto dolce di miele e farina. 

Un'altra teoria invece vuole le origini del confetto  nel 1200 d.C. circa, anche in questo caso era un dolce molto apprezzato nelle famiglie nobiliari, le quali usavano conservarli in dei preziosi cofanetti decorati. Di questi prodotti se ne ha già notizia a Venezia, i confetti venivano portati in città da mercanti provenienti dall'estremo Oriente, dove era usanza gettare questi dolci dai balconi nobiliari sul popolo in festa durante i festeggiamenti di carnevale. 

Un'altra leggenda vuole che ad inventare il confetto fu un medico di origine araba  Al Razi, che secondo le fonti utilizzava il confetto a scopi teraupetici: il preparato medicinale amaro infatti veniva ricoperto da un guscio dolce per renderlo più gradevole. 

Aneddoti e leggende a parte la forma di confetto più simile a quella attuale nasce ovviamente dopo la scoperta e l'importazione dello zucchero, a Sulmona (cittadina in provincia dell'Aquila in Abruzzo)  si sviluppa la più antica fabbrica italiana di confetti, ed è proprio in questa cittadina, presso il Monastero di Santa Chiara venne nacquero le prime lavorazioni artistiche di queste delizie. I confetti venivano legati con fili di seta per decorare fiori, grappoli, spighe, rosari. 

La storia del confetto continuò poi fino lungo i secoli. Durante il rinascimento gli ospiti venivano accolti  durante i ricevimenti per festeggiare i voti di monache e sacerdoti con coppe ricolme di confetti, nello Stato Pontificio era prassi donare i confetti agli attori teatrali.

Nel XV secolo d.C. che il confetto venne finalmente abbinato ad una scatoletta- porta gioielli contenente questi deliziosi bon bons, la Bomboniera. Infatti era prassi durante il fidanzamento che i futuri sposi e le rispettive famiglie si scambiavano queste scatolette gioiello porta confetti, mentre per le nozze il fidanzato donava alla futura sposa una"coppa amatoria", ovvero un piatto di ceramica contenente dei confetti come segno di fecondità e prosperità per il loro futuro insieme. Solo in Francia la bomboniera diventerà di moda, le nobildonne le portavano sempre con sé, esibendole come status symbol del loro rango e per attingere di tanto in tanto qualche dolciume, mentre nella corte del Re Sole Luigi XIV si diffuse l'abitudine di donare in segno di ringraziamento bomboniere molto lavorate, prediligendo materiali preziosi come l'oro, l'avorio e la madre perla; ma qualunque sia il materiale della bomboniera, il suo significato è legato ai confetti, simbolo di buon auspicio per la ricorrenza che si celebra o festeggia. 

 

Tutti i colori dei confetti

I confetti possono essere di vari colori. Ogni colore è però legato e simboleggia l'occasione che si intende festeggiare. 

Per i sacramenti, come comunione e matrimonio, si sceglie il confetto di colore bianco, perché questo indica la purezza.

COLORE RICORRENZA
BIANCO Matrimonio
Cresima
Comunione
Nozze di Diamante - 60° anniversario
AZZURRO Battesimo di un bambino
ROSA Battesimo di una bambina
Nozze di Cotone- 1° anniversario
VERDE Fidanzamento
Nozze di Smeraldo - 40° anniversario
ROSSO Compleanno
Laurea
Nozze di Rubino - 45° anniversario
BEIGE Nozze di Porcellana - 15° anniversario
GIALLO Nozze di Stagno - 10° anniversario
Nozze di Cristallo - 20° anniversario
ARGENTO Nozze d'Argento - 25° anniversario
ACQUAMARINA      Nozze di Perle - 30° anniversario
BLU Nozze di Zaffiro - 35° anniversario
ORO Nozze d'Oro - 50° anniversario
AVORIO Nozze d'Avorio - 55° anniversario
FUXIA Nozze di Seta - 5° anniversario

   

comfetti-6.jpg                 

Simbologia e numerologia del confetto

Il galateo vuole che i confetti vengono sempre distribuiti o confezionati in numero dispari, questa usanza è data da l'idea che vede nel numero dispari dell'indivisibilità dell'unione e quindi della coppia. Secondo tale tradizione non è segno di buon auspicio se gli sposi distribuiscono i confetti in numero pari. Per tale motivo nei sacchetti e nelle confezioni, soprattutto nuziali, si trovano 5 confetti.

Anche i numeri per i confetti assumo uno specifico significato:

- 1 confetto simboleggia l'unicità dell'evento

- 3 confetti simboleggiano la coppia e i figli

- 5 confetti simboleggiano fertilità, lunga vita, salute, ricchezza e felicità.

      

Il "Cuore" del confetto: La Mandorla

 Anche se ormai si stanno diffondendo  molte varianti di confetti formate da un nucleo di pistacchi, nocciole, amarene, frutta condita o cioccolato ricoperti , la mandorla rappresenta  ed è il  vero cuore del vero e proprio confetto. 

  

A tal punto occorre specificare le differenze qualitative e strutturali  delle mandorle utilizzate nella produzione di questi deliziosi dolcetti.

Avola: La Mandorla Regina

La mandorla di Avola, è prodotta in Sicilia. Essa infatti è considerata pregiata e viene scelta per la sua qualità quando si vogliono produrre confetti classici e dal sapore caratteristico. Nelle produzioni più pregiate i semi oleosi di Avola raggiungono un calibro dal 37 al 40 e ciò significa che, in proporzione, avranno bisogno di meno zucchero in fase di confettatura, mantenendo intatta la propria naturale dolcezza.

Delle sue tre tipologie: Pizzuta, Fascionello, Romana, la prima e la seconda sono le più utilizzate nell'industria della confetteria, la terza essendo molto più irregolare viene utilizzata molto di più per altri usi di pasticceria.

La sua particolarità sta nel fatto che la forma appiattita ed ovale consente allo zucchero di modellarsi perfettamente su di essa, dando notevoli risultati finali sul prodotto.

Esiste un metodo per riconoscere subito se il confetto esaminato è stato prodotto con la mandorla Avola o con le sue principali concorrenti, la mandorla californiana e spagnola:

- È mandorla Avola se il confetto è piatto con un sottile strato di zucchero, ed il confetto appare come una mezza luna con due punte agli estremi

- Non è mandorla Avola se il confetto è di forma notevolmente tondeggiante

Californiana: La mandorla industriale

La mandorla californiana si sta diffondendo specialmente negli ultimi tempi, in diverse tipologie di confetti . Di provenienza statunitense, più precisamente dalla California (dalla quale prende il nome) si differenzia dalla mandorla italiana per la sua forma più tondeggiante e il suo sapore. Prodotta con metodi industriali, i quali favoriscono i tempi di raccolta e le grandi quantità, è bensì molto più economica di quella d'Avola ma a discapito della qualità.

La mandorla californiana conta quattro principali diverse specie:Mission, Nonpareil, Carmel, California, che a loro volta si suddividono in 32 tipologie differenti per forma, sapore e dimensioni.

Spagnola: Il  giusto compromesso

La mandorla spagnola ha una forma più rugosa e solcata rispetto alle altre. Il sapore è migliore della californiana ma non raggiunge la potenza aromatica e la pastosità di quella siciliana, rimane più scarica e più legnosa. Decisamente più saporita della californiana. La mandorla sicilia è il giusto compromesso tra qualità e prezzo.


Curiosità:

Il termine confetto deriva dalla parola confectum, ovvero il participio passato di conficere, che significa preparato,confezionato. Nel Medioevo questo termine era riferito alle confetture o alla frutta secca  ricoperta di miele.

- Esistono in commercio confetti di colore nero anche se questo colore simboleggia il lutto e perciò un evento triste.

- Nel 1806 Napolepne entrò a Verdun, città francese dedita alla confetteria e per l'occasione furono costruiti tre archi di trionfo fatti di confetti bianchi, sotto i quali Bonaparte passò, a simboleggiare l'importanza dell'evento.

- ad Altamura, una italo-americana, Nina Gardner, figlia di un ambasciatore statunitense che alla fine degli anni ’70 lavorò in Italia, preparò nel 2012 confetti a forma di cuore con il volto di Obama per gli italo-americani, in occasione delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti. Ella stessa nel 2008 portò a Berlino, in occasione di un discorso del presidente, dei confetti da offrirgli come portafortuna.

- Ci sono in Italia due musei dedicati al confetto: il primo a Adria, Puglia il "Museo del confetto" in memoria di Giovanni Mucci, l'altro  il "Museo dell'Arte e della Tecnologia Confettiera Pelino" a Sulmona, Abruzzo

- Il Ministero delle Politiche -agricole, Alimentari e Forestali  ha inserito i confetti prodotti a Sulmona nella lista dei Prodotti agroalimentari tradizionali italiani, dandoli il marchio P.A.T.

- La  nota ditta produttrice di confetti Maxtris ha lanciato una nuova "Linea Benessere " sfruttando  le proprietà benefiche delle mandorle in combinazione ad una selezione di cioccolato purissimo e di notevole livello. Questa linea è ideale per venire incontro a qualsiasi particolare esigenza, intolleranza o specifica richiesta. Fanno parte di questa linea : "Light" con il 70% di zuccheri in meno, "Stevia" realizzato con il dolcificante naturale stevia, "Dairy Free" che esclude totalmente l'uso di prodotti animali e derivati, ideale per la dieta di tutti i vegani, "Lactose Free" senza lattosio, e poi "Cameroon", "Java", "Arriba", "Mexico", "Santo Domingo" realizzati con cacao pregiato di altissima qualità.






Come raggiungerci

Calcola il percorso


Il nostro indirizzo

24030 - Almenno San Bartolomeo (BG) Lombardia
Via Longa, 41
Distanza dal centro: 0,78 Km
Telefono: 3287537759
Partita IVA: IT 03969960164
REA: 424045
Comune di iscrizione C.C.: Bergamo
Responsabile trattamento dati: Rachele Grimaldi


Info contatto scrivi una mail

Referente
Rachele Grimaldi
Telefono
3287537759
Mail
info@yvaineeventi.com
Web
http://www.yvaineeventi.com